Serie C fem.: Virtus Venezia – Progetto Wallaby 67-57…col solito tempo regalato.

Il terzo tempo negli sport di squadra è il momento del fair play,dell’omaggio reso all’avversario a fine gara.Le Wallaby invece,con eccessivo scrupolo e spiccata sensibilità…lo anticipano,ora al secondo,ora al terzo quarto,come hanno fatto ieri a Venezia,lasciando alle avversarie svariati giri d’onore sotto canestro!Ecco spiegata la seconda sconfitta su cinque partite maturata ieri sullo storico parquet in riva alla splendida laguna veneziana.

E dire che,come al solito,le prime battute lasciavano ben sperare, con le biancoblù roveretane,nella nuova accattivante divisa targata Trentino Marketing,sicure e spavalde di fronte ad un avversario blasonato e temuto.Dopo l’iniziale break(4-2),la squadra di coach Debiasi si è disunita e le virtussine hanno preso il largo,trascinate da Cimitan e Manzoni.Nel finale di tempo tuttavia le Wallaby si “risvegliano” e limitano il distacco a due soli punti (18-16), nonostante la precoce uscita della “bomber” Scarciello carica di falli e comunque non in giornata.Stesso copione nel secondo quarto con le padrone di casa sempre avanti e le cangure a rincorrere: 15-11 il parziale e sei soli punti da recuperare a metà gara (33-27).La frittata arriva però puntuale nel terzo quarto: saltano del tutto i meccanismi difensivi e,con le Wallaby sempre in ritardo nella propria area e poco incisive in quella avversaria,le venete segnano a ripetizione, con le solite bocche da fuoco,e chiudono avanti di sette(15-8) la terza frazione,con un + 13 totale(48-35).Nell’ultimo quarto si consuma la beffa: le atlete dell’attonito coach Debiasi se lo aggiudicano per 22-18,arrivando anche a meno 5 a tre minuti dalla fine.Incredibile a dirsi ma la rimonta viene vanificata anche da tre grossolani errori nei fondamentali,al cospetto di avversarie abbordabilissime e di un arbitro veramente all’altezza.Turno di riposo quanto mai provvidenziale il prossimo per “rimettere” a punto la squadra,soprattutto nell’approccio mentale a tutte le fasi di gara.TABELLINI: Virtus Venezia: Mainenti 6,Cimitan 19,Maglich 2,Poratti,Toffano 1,Manzoni 20,Collarin 10,Beltrame,Carretta 6,Scarpa 3.All. Paganino,aiuto all. Bascelli,add. stat. Prosdocimo.Prog. Wallaby Rovereto: Margonar 4,Noro 3,Piccinni 9,Scarciello 14,Tela 2,Varrone 3,Franchini,Ciech 8,Pezzato,Sguazzardo 6,Grande 6,Guglielmetti 2.All. Debiasi,accomp. Michelotti.