Promoz.Femm.:BFR Wallaby-Garda 54-44…vittoria della tenacia!!

Chi non c’era ieri sera può solo leggere e immaginare,immaginare una partita passata ad inseguire,con caparbietà,con qualche cedimento ma senza mai crollare sotto i colpi(anche scorretti)di avversarie che hanno praticato per circa tre quarti di gara un basket “aggressivo”,veloce e penetrante…Ma facciamo un passo indietro e torniamo ai preliminari della serata:sugli spalti il “solito” pubblico di affezionati e irriducibili,al tavolo Vale Ciech e Marghe Tovazzi,in panchina con Andrea il fido Nizar e uno dei “responsabili” di questa vittoria:Tommy Cortese,solo di nome perchè sul campo il mercoledì fa sputare l’anima alle “sue” ragazze ed il risultato si è visto!

Agli ordini degli arbitri Rosani e Barberi di Rovereto, ma più che neutrali,si aprono le danze alle 19,30 e le rosse lacustri con una difesa arcigna e quasi impenetrabile e ficcanti azioni d’attacco cercano subito di “schienare” le nostre, le quali però ribattono colpo su colpo anche se con molta fatica.Il punteggio si mantiene basso ma con il Garda sempre a condurre e rintuzzare ogni tentativo di rimonta e così il primo quarto si chiude 11-15 a nostro sfavore.Nel secondo le gardesane mostrano momentanei segni di cedimento sfruttati dalle mai dome cangure che si aggiudicano il parziale:14-11 ed un solo punto da recuperare all’intervallo.Il pubblico freme e spera,si ricorre a riti scaramantici con il Franchini,sempre vivace ed estroso che si sposta ,come nel match vittorioso a Bolzano,sulla balconata…ma senza l’amico Ringo Boy e inizia così la terza frazione.Doccia gelata con un parziale di 7-0 per il Garda che fa temere l’ammaina bandiera delle nostre ragazze…Capaci invece di rosicchiare piano piano lo svantaggio restando in partita pur senza strafare:molte azioni e capovolgimenti di fronte e molti sbagli da entrambe le parti e così la rimonta non riesce:9-13 il parziale e 5 punti da recuperare.Lo sconforto serpeggia nei tifosi che temono,memori di recenti trascorsi,la disonorevole resa:l’ultima frazione trascorre in altalena,i minuti scivolano via fino ai meno 2 dal termine con le avvversarie avanti di 3(41-44)ma visibilmente stremate dal gioco dispendioso condotto fin lì e dal fiato sul collo delle nostre irriducibili Wallaby.Che come il leone fa con la gazzella saltano letteralmente alla gola delle malcapitate gardesane rifilando loro un micidiale 13-0 negli ultimi 90 secondi del match chiuso trionfalmente e con pieno merito per non aver mai mollato la presa.Una prova di grande coraggio e maturità che forse apre insperati orizzonti per il finale della prima fase:domenica arriva il Fumane,altro banco di prova vera ma ormai le biancoblù di coach Debiasi sembrano più consapevoli della propria forza e quindi tutto può succedere.Tutte splendide e pronte, quando chiamate in causa,le ragazze che hanno finalmente reso felice Andrea perciò ancora e sempre più FORZA WALLABY!Tabellini: Gorza,Noro 8,Margonar 4,Tela 1,Varrone 12,Cavagna 11,Franchini 2,Pezzato 6,Grande 2,Casetti 8,Sulovari.All. Debiasi.Acc. Dakka