Finale Play Off Serie C Femm: Orogranata Mestre-BFR Wallaby 48-47…e grazie comunque ragazze!!

Con l’emblematica scena di Anna Piccinni a terra,sommersa dalle avversarie,si è conclusa la splendida e sfortunata cavalcata delle Wallaby verso la serie B.Onore alle Orogranata Mestre che hanno meritato la promozione essendo riuscite ad esprimere un minimo di concretezza in più delle nostre ragazze.

D’altronde la Reyer è una società professionistica e dispone di risorse umane,tecniche ed economiche impensabili per il piccolo mondo trentino.Quindi è stata già un impresa per BFR Wallaby essere giunta ad un passo dalla serie B,sfumata davvero per un niente.Non sono bastati la grinta,il pulman di tifosi al seguito e la convinzione che si potesse costringere il blasonato,seppur giovane, avversario alla terza partita a Rovereto.A Mestre si è presentata una squadra decimata dagli infortuni e incerottata nelle superstiti che tuttavia ha costretto la Reyer e i suoi tifosi a restare in ansia fino all’ultimo secondo di gara.Un’incontro giocato da due compagini stanche,non bello,contrassegnato da numerosi errori da entrambe le parti e comunque sempre condotto dalle ragazze di coach Rocco.Le volenterose ma imballate atlete di coach Debiasi hanno avuto il merito di resistere e di rimanere a vista delle più giovani e prestanti avversarie,il cui vantaggio massimo ha toccato i 10 punti a metà del terzo quarto.Da qui è iniziata la lenta ma inesorabile rimonta delle Wallaby,mai dome e capaci di rosicchiare punto su punto alle sempre più stanche e imprecise mestrine.Si pensi che il punteggio di 41-37 con cui si è chiusa la terza frazione è rimasto tale fino a 4 minuti dal termine del match!Le cui  battute finali sono state “drammatiche” per entrambe le squadre e per le coronarie dei tifosi: nel festival di occasioni mancate e di liberi sbagliati si è così giunti all’ultimo minuto di gara con il tabellone che segnava un 47-47 da thriller!Le Orogranata riuscivano a guadagnare due liberi,realizzandone uno che dava loro un punto di vantaggio:48-47!L’ultimo disperato tentativo Wallaby portato da Anna Piccinni veniva “arginato” con estrema energia dalle Orogranata, senza che gli arbitri ravvisassero alcuna irregolarità nel crollo del play biancoblù a bordo campo.Sirena finale e apoteosi di squadra e tifosi di casa contrapposti alla composta e dignitosa delusione della compagine trentina e dei suoi affezionati supporters consapevoli che Ciech e compagne non potessero davvero fare di più con le proprie forze.Grazie davvero splendide WALLABY, amiche solidali in campo e nello spogliatoio,grazie coach tuttofare Andrea,grazie Tommy signore dei muscoli e della forma fisica delle ragazze,grazie Marco,fedele e discreto accompagnatore,grazie Sara dolce e solida amica,complimenti a Sisa Scarciello capocannoniere del torneo,grazie Ornella mamma e sorella maggiore per tutte le ragazze,grazie a tutti coloro che hanno davvero creduto e sostenuto la squadra fino all’ultimo secondo di un campionato vissuto come un avventura esaltante e, forse,come tutte le cose troppo belle, irripetibile.Periodi: 14-12;11-10;16-12;7-13.Tabellini: Orogranata: Miloso S. n.e.,Faoro A.(K) 7,Armari N.,Muscariello G. 4,Gianolla C. 7,Zuin G. 14,Valentini E. n.e.,Basso A. 3,Tamai E. 2,Gallina E. n.e.,Callegari G. 11.All. Rocco,Ass. all. Battisti.BFR:Margonar L. 1,Piccinni A. 14,Scarciello S. 13,Tela A.,Ferrigolli F. n.e.,Ciech V.(K) 6,Pezzato G.,Sguazzardo C.,Campostrini I. n.e.,Guglielmetti G. 9,Prezzi M. n.e.All. Debiasi,Acc. Michelotti.