AS Merano-Progetto Wallaby Promozione 66-51:esordio amaro!

L’atmosfera natalizia dei mercatini e qualche fiocco di neve avevano incorniciato la prima vittoria stagionale dello scorso torneo ottenuta proprio a Merano.Nuvole scure e un insolito tepore hanno costituito i presupposti della “cocente” sconfitta nella prima di campionato sempre nella palestra di via Segantini.Parzialmente rinnovato l’organico delle Wallaby e anche del Merano che guadagna in centimetri,chili e malizia ahimè sottovalutati dalle nostre ragazze.Eppure dopo i primi 2 punti messi a segno dalle avversarie il poderoso break delle Wallaby favorito dalle serpentine di Gloria ci aveva illuso che l’incontro potesse trasformarso in una cavalcata trionfale invece…

Si è spenta la luce e le altoatesine hanno spadroneggiato infliggendoci un passivo che alla fine del primo quarto era già pesante(20-10) ma che si è ulteriormente ampilato all’inizio del secondo fino ad un “drammatico” 30-10.Sembrava finita ma l’improvviso risveglio delle “belle addormentate” le portava ad un eccellente recupero di 13 punti ed ad aggiudicarsi il secondo quarto(15-12).Dopo l’intervallo trascorso in campo a lezione di tattica da coach Debiasi nel terzo quarto le giovani roveretane lottano punto a punto riuscendo a mantenere inalterato il distacco(13-13 il parziale).Nel quarto e ultimo tempo l’equilibrio regna nei primi 5 minuti poi,complici la stanchezza,la scaltrezza e l’esperienza delle avversarie,errori madornali in almeno tre contropiedi e nei tiri liberi e qualche svista arbirtrale condannano le Wallaby ad una sconfitta(66-51)immeritata nel punteggio ma sacrosanta per come è stata condotta la partita.Nei momenti di “luce” la squadra ha mostrato di possedere notevoli potenzialità nel pressing difensivo,nella velocità e varietà di tiro(quattro atlete in cifra da tre:Claudia,Lia,Cami e Stefi).Il problema semmai è la concentrazione,come ha detto lucidamente una giovane Wallaby nell’immediato dopopartita…ecco allora ragazze lavoriamo “di testa” e di cuore!Un grosso in bocca al lupo ad Andrea quest’anno “orfano” del bravo vice e amico Simone e un caloroso benvenuto alle “nuove” Elisa,Claudia,Giulia da Trento e Nazzarena e Ilaria dalle giovanili Wallaby:non disperate ci sarà spazio per tutte!!Attendiamo presto il rientro di Francesca e Chiara e che Elena maturi ancora un pò:c’è bisogno anche di voi!Folto e caloroso il pubblico al seguito anche qui con delle new entry già a proprio agio con le ugole e con i palati.Prossima “fatica” a Garda domenica 20:ora e sempre FORZA WALLABY!!!!Tabellini:Gorza 3,Noro 8,Margonar 11,Menoni,Tela 6,Varrone 5,Cavagna 7,Franchini,Fracchetti ne,Pezzato6,Battisti,Grande 5.All. A. Debiasi,accomp. Dakka N.