XVI Memorial Caserotti uno splendido weekend di Basket

Con il weekend appena trascorso si è concluso il XVI memorial Gigi Caserotti in cui si è ricordato anche Augusto Ferri. Le scuole medie di Avio sono diventate il teatro per tre emozionanti giorni di basket, di divertimento con tutte le squadre dell’Ape in campo per commemorare i due dirigenti scomparsi. Un’occasione per ribadire la storia ormai più che ventennale della nostra associazione e far conoscere ai più giovani figure importanti della nostra storia.
Cogliamo anche l’occasione per ringraziare le altre squadre che hanno partecipato: Charly Merano, gli aquilotti e gli esordienti di MB Dossobuono, l’U14 di Lugagnano, l’U13 di Pergine, l’U18 femminile di Brunico e l’U15 dell’Aquila Basket Trento. Ad ogni squadra che ha rappresentato queste società è stata consegnata la coppa dedicata ad Augusto e un libro che riporta la storia dell’Apecheronza.

Venerdì 5 ottobre
Il fine settimana si è aperto con la partita della Promozione valevole per la Coppa Trentino Alto Adige. In questa occasione si è voluto unire al ricordo dei nostri dirigenti anche quello del giovane arbitro Zanelli, prematuramente scomparso, a cui quest’anno è dedicata la coppa Trentino.
La partita si è giocata punto a punto per i primi tre quarti e nessuna squadra sembrava riuscire a creare un vantaggio consistente. Solo nell’ultimo periodo, grazie ad un paio di azioni da tre punti consecutive, la squadra di Merano ha racimolato punti importanti che le hanno garantito la vittoria per 84 a 72.

Sabato 6 ottobre
Il sabato sono iniziati gli incontri per il Minibasket. La prima partita si è disputata alle 15.45, gli aquilotti dell’Apecheronza contro i ragazzi della Mb Dossobuono. I sei tempi da 6 minuti 4vs4 sono stati molto divertenti, un’ottima occasione per fare esperienza e crescere anche in contesti agonistici. Per garantire a tutti i ragazzi di poter partecipare si è disputato anche un breve extratime. A fine partita il referto ha decretato vincitori gli atleti di Dossobuono.
Alle 17.30 si è proseguito con l’incontro degli esordienti sempre delle due società Apecheronza e Dossobuono, anche qui, dopo una sfida combattuta, è riuscita a spuntarla la squadra ospite.
La prima vittoria per le squadre dell’Ape è arrivata con l’incontro dei ragazzi dell’Under 14 che alle 19.15 hanno disputato il loro match contro la squadra di Lugagnano.

Domenica 7 ottobre
L’ultimo giorno del weekend sportivo si è aperto presto, alle 10.30 erano già in campo i ragazzi dell’under 13 che hanno vinto la loro partita contro gli atleti dell’Ab Pergine.
Alle 15.30 la partita dell’U18 femminile contro le ragazze del Brunico. Ottima prestazione delle nostre atlete che hanno mostrato una buona pallacanestro, attaccando bene gli spazi, portando a casa una bella vittoria.
Dopo la partita della squadra femminile si è tenuto un momento di ricordo per gli ex dirigenti a cui è dedicata questa manifestazione. Il primo a prendere la parola è stato Albert che ha ricordato Gigi Caserotti di cui erano presenti anche la moglie Rosetta e il figlio Giovanni, e il Signor Ferri, com’era meglio conosciuto nell’associazione data la sua apparente rigidità. In seguito, il microfono è passato al presidente Luca Moro che ha lasciato la parola alla moglie di Caserotti che ha ringraziato per la commemorazione.
Era presente anche lo storico allenatore Claudio Cemin che ha allenato la prima squadra dell’Ape durante la sua avventura in serie D sotto la presidenza di Gigi, che ha concluso il momento con ricordi e aneddoti di quel periodo. Era presente anche l’assessore allo sport del Comune di Avio, Martina Cazzanelli.
La serata si è conclusa con la bella vittoria dei nostri ragazzi dell’under 15 che hanno battuto gli atleti dell’Aquila Basket Trento.

Organizzare un evento che interessa così tante persone e squadre da tante città diverse è sempre una sfida, ma la bella riuscita di una manifestazione così importante che è riuscita a portare ad Avio un intero weekend di basket e a celebrare la nostra storia dell’Apecheronza ripaga di tutti gli sforzi fatti dalla dirigenza, dagli organizzatori e dai ragazzi.
Cogliamo qui, infine, l’opportunità per rinnovare i ringraziamenti alle società che hanno partecipato, ai nostri allenatori, a tutti i ragazzi e a tutti coloro che hanno partecipato e sostenuto le squadre.

Leave a Reply